Da sempre il mondo è in movimento. Così come le persone che lo abitano. Uomini e donne, ieri come oggi, si spostano per le più diverse ragioni, solitamente legate a un denominatore comune: cercare condizioni di vita migliori. È questo il fulcro delle migrazioni. Un tema che rappresenta il cuore del MiM Belluno, il museo interattivo dell’Associazione Bellunesi nel Mondo.

In occasione del suo decimo anniversario, che cade proprio nel 2023, il MiM propone un tris di appuntamenti culturali. Tre venerdì di incontri per parlare delle migrazioni, storiche e attuali, dal territorio bellunese. E per conoscere direttamente – in carne ed ossa – i protagonisti di questo fenomeno.

Si comincia il 12 maggio con il primo evento: “Un secolo di partenze”. Il focus sarà sull’emigrazione bellunese nel corso del Novecento, con filmati d’epoca, proiezione di immagini e testimonianze di ex emigranti.

Il 19 maggio spazio a: “Da terra di partenze a terra di approdi”. Fari puntati sull’immigrazione in Italia e in provincia di Belluno, con dati, statistiche, proiezione di filmati e la viva voce di stranieri residenti in provincia di Belluno.

Ultimo, ma non ultimo, il 26 maggio tocca a “Emigrazione 2.0: la nuova mobilità”. Sotto la lente le attuali partenze dall’Italia e dal Bellunese (la nuova emigrazione), fenomeno che verrà trattato nei suoi molteplici aspetti, analizzando in particolare gli espatri dei giovani, anche in questo caso con dati, statistiche e testimonianze dirette.

Tutti gli incontri si svolgeranno al MiM Belluno, situato presso la sede dell’Associazione Bellunesi nel Mondo (in via Cavour 3 a Belluno).

L’orario d’inizio sarà sempre alle 18:00. Ingresso libero.

Scarica la locandina