MiM BELLUNO | Museo interattivo delle Migrazioni

Continuano le visite al MiM Belluno, Museo interattivo delle Migrazioni e continuano le proposte di nuovi laboratori didattici. Mercoledì 28 febbraio gli alunni della classe III B delle Scuole Medie di Agordo, oltre alla visita, hanno avuto la possibilità di venire a conoscenza del mestiere del seggiolaio, il caregheta.

Read more ...

Il MiM Belluno, Museo interattivo delle Migrazioni, continua ad essere richiesto da numerosi istituti scolastici del Bellunese e da fuori provincia. Il mese di febbraio è intenso di prenotazioni. Non è richiesta solo la visita al Museo, ma anche uno dei laboratori proposti. La permanenza al MiM, da parte degli studenti, si aggira sulle due ore e mezza. «Siamo davvero soddisfatti dell’interesse delle scuole verso il MiM Belluno – commenta il presidente ABM Oscar De Bona – un’ulteriore dimostrazione di come il flusso migratorio, e la sua storia, siano di totale attualità».

Il MiM Belluno avrà un ulteriore sviluppo interattivo nel 2018 e verrà realizzata anche una mostra temporanea dedicata a due importanti figure dell’emigrazione veneta: Anna Rech e Jack Costa. L’interattività la farà da protagonista.

Per visite al museo: info@mimbelluno.it – tel. 0437 941160.

 

Lunedì 6 novembre la signora Udrea Margareta, rumena di origini bellunesi, ha gentilmente donato al nostro Museo delle migrazioni un caschetto da minatore. Il prezioso oggetto andrà ad arricchire la sala del MiM dedicata al lavoro in miniera. A tal proposito l’Associazione Bellunesi nel Mondo lancia questo appello: «Cerchiamo materiale dedicato all’emigrazione bellunese da inserire all’interno del MiM Belluno. Oggetti, foto, documenti… tutto è di massimo interesse affinché la storia dei nostri emigranti non venga dimenticata, ma preservata per le nuove generazioni». Per maggiori informazioni: www.mimbelluno.it / info@mimbelluno.it / tel. 0437 941160


Leggi anche